Salute


Dente con accanto perno

Salute, impianti e cure dentali: come vanno le cose in Italia

Complice anche la crisi di qualche anno fa che, pur essendo “tecnicamente” finita, ancora fa sentire piuttosto pesantemente i suoi strascichi sull’economia del nostro paese, in Italia sempre meno persone dal 2008 a oggi ricorrono alle cure odontoiatriche. (continua…)

Benessere


Alcuni esercizi del plank

Il plank, un eccezionale allenamento a corpo libero

Molte persone si iscrivono in palestra per migliorare la propria condizione fisica o per praticare esercizi di irrobustimento dei muscoli, ma la verità è che – scegliendo gli esercizi giusti – si possono conseguire ottimi risultati anche senza usare alcun attrezzo. Tra gli esercizi a corpo libero più efficaci per la postura della schiena e il potenziamento degli addominali troviamo il cosiddetto “plank(continua…)

Rimedi e cure


Varicella

VARICELLA: COS’È, CAUSE, SINTOMI E COME COMBATTERLA

Oggi parliamo di una malattia che colpisce specialmente in età infantile, ma che non va assolutamente sottovalutata, in quanto può dare origine a complicanze anche gravi.

Vediamo insieme di cosa si tratta.

CAUSE DELLA VARICELLA

è causato dal virus varicella-zoster, che a sua volta è causa della varicella e dell’herpes zoster (meglio noto come fuoco di sant’antonio, patologia  che potrai approfondire nel post di benessere-psicofisico).
Il contagio avviene in diversi modi:

•    per contatto diretto con il malato
•    inalazione virus a seguito di starnuti/tosse
•    per contatto diretto di saliva/vescicole del malato

La varicella è estremamente contagiosa ed i pazienti possono “infettare” da circa 2/3 giorni dalla comparsa delle prime vescicole fino a quando quest’ultime non si sono trasformate in croste.

I soggetti maggiormente a rischio sono:
•    i bambini
•    persone con sistema immunitario debole
•    soggetti a contatto con bambini o pazienti affetti da varicella

SINTOMI

VaricellaI sintomi più frequenti riguardano uno stato di malessere generale, cefalee, dolori addominali, mal di gola, mal di testa e febbre.
Successivamente iniziano a comparire le prime pustole che si diffondono in faccia, sul torace e poi sul resto del corpo.

La malattia dura circa 7/12 giorni ed il paziente in questo lasso di tempo deve rimanere in casa fino a che le vesciche non diventano croste.
È molto importante evitare di grattarsi e/o di staccare le croste che si formano, onde evitare di ritrovarsi con cicatrici permanenti negli anni a seguire, ma lasciare che le croste si secchino e cadano da sole.

PREVENZIONE

La varicella e le sue complicanze possono essere facilmente prevenute grazie al vaccino. Attualmente il piano vaccinale prevede la prima vaccinazione dopo il tredicesimo mese con un secondo richiamo a sei anni.
È preferibile farlo, specialmente se il bambino ha malattie croniche ed il sistema immunitario debole.

COME CURARLA

Normalmente si agisce sui sintomi per rendere il decorso della malattia meno doloroso,usando antistaminici contro il prurito, paracetamolo in caso di febbre alta, mentre nei casi più gravi si può ricorrere agli antivirali sotto supervisione medica.

Ecco una lista di consigli utili per alleviare i sintomi e combattere la varicella:

1.    utilizza salviette fresche e fatti il bagno sia per tenere la pelle pulita sia per diminuire il rischio di contagio
2.    utilizza il talco contro il prurito,ma con prudenza (evitare zona occhi e mucose ed evitare di metterne molto in quanto può raggrumarsi con il sudore ed essere inalato)  va quindi evitato nei bambini o in soggetti con febbre o tendenti a forti sudorazioni
3.    taglia le unghie ed evita il più possibile di grattarti
4.    Rivolgiti sempre al medico in caso di complicanze o dubbi
5.    non frizionare o sfregate le vescicole
6.    usa un sapone con pH neutro
7.    il paziente deve rimanere in un ambiente non troppo caldo, con un abbigliamento comodo ed abiti di cotone
8.    no al sole: il paziente non deve esporsi al sole finché ha le croste
9.    mantenere una buona idratazione: è preferibile che si beva abbastanza acqua e succhi di frutta, sono da evitare i cibi acidi

Abbiamo visto come sia necessario armarsi di pazienza e lasciare il tempo al nostro sistema immunitario di combattere la varicella, nel frattempo possiamo alleviare le condizioni del paziente.

Bellezza


Viso di bambino con dermatite atopica

Dermatite atopica, inverni più “miti” con la vitamina D

La dermatite atopica è un’irritazione cronica a livello cutaneo che si può manifestare per le cause più diverse: ad esempio allergie o il contatto con sostanze aggressive. Quando la dermatite abbraccia una superficie del corpo estesa o visibile, il problema può rivelarsi difficile da affrontare nella quotidianità per via del disagio causato dal prurito e dall’arrossamento.

A causa del freddo, del vento e della secchezza dell’aria negli ambienti chiusi, in inverno molte persone avvertono un peggioramento (continua…)